Cerca
Close this search box.
Cerca

Diversi tipi di monopattini elettrici: scopri il modello per te

Come capire quale monopattino elettrico fa al caso tuo. Diversi tipi di e-scooter da scegliere in base ad esigenze ed utilizzo. Da non sottovalutare l’autonomia della batteria
giovani a bordo di monopattini elettrici
Credit: Shutterstock

Oggi sul mercato si trovano tipi di e-scooter per tutti i gusti e per tutte le tasche. La scelta può essere fatta, dunque, all’insegna della varietà assoluta.

Le diverse proposte sono pensate sia per chi desidera una soluzione semplice e compatta per sfrecciare in città, ma anche per macinare chilometri e chilometri senza rischiare che la batteria si esaurisca, fino ad accontentare chi ricerca solidità strutturale per muoversi in sicurezza anche sui terreni più impegnativi.

Quale monopattino elettrico fa al caso tuo? Tra tante opzioni c’è il rischio che tu possa essere un po’ confuso. Ecco perché è utile sapere come scegliere il modello adatto a te in base alle tue esigenze.

Monopattino elettrico per l’urban mobility o terreni impegnativi

Prima di scegliere un e-scooter e procedere al suo acquisto, devi porti delle domande: qual è l’uso che ne farai e su che tipo di terreno ti muoverai? In base gli spostamenti che prevedi di fare, infatti, dovrai scegliere uno specifico modello di dueruote.

Se userai il monopattino elettrico soprattutto per gli spostamenti in città, dovrai scegliere un modello adatto all’urban mobility in grado di destreggiarsi agilmente sull’asfalto cittadino. Se, invece, vuoi usarlo in modo più sportivo per muoverti su terreni e contesti avventurosi, dovrai optare per una scelta di tutt’altro respiro.

L’e-scooter da usare prettamente in città deve garantire sicurezza, stabilità e buone performance per muoversi nel traffico in maniera abbastanza veloce. Al contempo deve risultare leggero e poco ingombrante per essere spostato con facilità anche da spento. In ultimo, deve essere dotato di tutti i requisiti tecnici oggi richiesti per la circolazione su strada come il segnalatore acustico, il regolatore di velocità e gli indicatori luminosi di svolta.

Se, invece, vuoi usare il tuo monopattino su strade sterrate, terreni impegnativi e che presentano delle asperità, allora dovrai acquistare un modello che è pensato appositamente per un uso più avventuroso. La prima cosa che devi guardare è il motore del monopattino elettrico: deve essere potente per affrontare pendenze elevate e tragitti scoscesi.

I freni devono essere doppi, anteriori e posteriori come anche gli ammortizzatori e le ruote della larghezza oltre la media per darti stabilità e tenuta. Non sottovalutare, infine, la batteria. Deve garantirti la possibilità di viaggiare per almeno 60 Km senza doverti fermare per ricaricarla.

Monopattini elettrici pieghevoli: la scelta per i pendolari

E-scooter per gli spostamenti dell’ultimo miglio? Se è questo quello che stai cercando perché sei un pendolare o ti sposti frequentemente in città con la necessità di portare il dueruote con te, allora la scelta che fa al caso tuo è un monopattino elettrico pieghevole.

Non tutti i modelli che si trovano sul mercato hanno questa caratteristica e dunque è bene leggere con attenzione la scheda tecnica prima di procedere all’acquisto. Quelli pieghevoli, infatti, si richiudono su sé stessi premendo un solo pulsante. Attraverso un sistema di cerniere, il manubrio e la base si piegano restando bloccati in maniera compatta.

In questo modo, quando scendi dall’autobus o dalla metro, l’e-scooter può essere facilmente usato per sfrecciare nel traffico e accompagnarti in ufficio in poco tempo. Quando arrivi a destinazione lo richiudi e lo porti con te senza aver nessun pensiero.

I monopattini pieghevoli, di solito, presentano un design compatto e leggero, per non gravare eccessivamente con il peso quando vengono chiusi. La guida è comunque confortevole e sicura sulle strade cittadine ma quando arrivi in prossimità di buche o pozzanghere, ricordati di rallentare per evitare di perdere stabilità.

Quali sono gli e-scooter ad alta autonomia

Tra le caratteristiche dell’e-scooter da valutare, prima di acquistare un monopattino elettrico, c’è da dare un’occhiata anche alla batteria. Un fattore cruciale per chi deve percorrere lunghe distanze e non vuole effettuare delle ricariche frequenti.

Grazie all’evoluzione tecnologica, oggi gli e-scooter consentono di percorrere un bel po’ di chilometri, sia che tu abbia bisogno di una grande autonomia per scopi pratici, muovendoti in città, che se cerchi una proposta a lunga durata semplicemente per divertirti.

L’autonomia della batteria è tutto per un monopattino tanto da creare la differenza tra un ottimo dueruote ed uno standard. Se, infatti, i modelli più comuni assicurano la percorrenza di 40-50 Km con una sola ricarica, quelli con una maggiore autonomia, regalano una percorrenza di almeno 100 Km.

È evidente che in questo caso potrai godere di una soluzione affidabile che ti consente di muoverti senza il rischio di doverti fermare nel corso degli spostamenti quotidiani e lo stesso vale se hai acquistato l’e-scooter per uscite su strade con asperità e pendenze.

Ad ogni modo devi ricordare che l’autonomia della batteria di un monopattino elettrico, anche se di gran lunga maggiore rispetto agli standard, dipende sempre dall’uso che viene fatto del mezzo. Maggiore velocità, carico al limite delle capacità, sospensioni e terreni difficili incidono sulla resistenza della batteria e sulla sua durata.

LEGGI ANCHE:

L’assicurazione per il monopattino elettrico è una delle novità del Codice della strada, ma da quando diventa...
Per potenziale la sicurezza, il comfort e la praticità del tuo e-scooter, crea il kit perfetto degli...
Truccare l’e-bike superando i limiti di velocità della legge italiana è illegale ed espone a sanzioni variabili,...
Set your categories menu in Header builder -> Mobile -> Mobile menu element -> Show/Hide -> Choose menu
Shopping cart

Unisciti alla community Platum

Resta sempre aggiornato sulle ultime novità e scopri in anteprima i nostri prodotti.